La quarta edizione dedicata alla nuova estetica del vino al femminile che la delegazione pugliese ha voluto raccontare come “la creatività degli esordienti”

FASANO (BR) - Grande successo per la Festa delle Donne del Vino. Una location magica, quella di Masseria Torre Coccaro a Savelletri di Fasano (Br), ha ospitato, sabato 9 marzo, la delegazione pugliese dell’Associazione Nazionale Le Donne del Vino, per l’evento “Donne Vino e Design” che quest’anno ha voluto sottolineare e mettere in luce l’apporto di creatività, rinnovamento e qualificazione della donna al comparto vitivinicolo, creando un trait d’union con il mondo del design e della progettazione.

“La Festa delle Donne del Vino in Puglia è stata la prova di quello che una squadra di professioniste è in grado di realizzare con una comunione d’intenti legata alla promozione di qualità - dichiara Marianna Cardone, delegata per la Puglia - La scelta dei partner, poi, è stata la carta vincente: un team di giovani studenti, che ha dato prova del loro entusiasmo e della loro preparazione, non poteva che renderci orgogliose di aver creduto nelle loro capacità e nello spirito che ci accomuna: la passione per il bello”.

Nel bellissimo e antico ipogeo di Masseria Torre Coccaro, in un’atmosfera incantevole resa singolare da un gioco di luci che ne risaltava la bianca pietra, in mostra le opere realizzate esclusivamente per la serata dai giovani designer della scuola IDEAcademy di Bari che, per la prima volta, si sono confrontati con il mondo del vino esprimendo una loro visione legata all’immagine e all’estetica. “La creatività degli esordienti” era il claim scelto per raccontare questo esordio creativo. Esordienti erano anche i sedici vini delle produttrici Donne del Vino pugliesi che hanno “debuttato” nel bicchiere per la prima volta, un assaggio in anteprima delle nuove annate o di nuove etichette in esclusiva per gli ospiti della serata, che hanno potuto così vivere un’esperienza davvero unica.

Tanti gli enoappassionati che hanno risposto all’invito con entusiasmo e curiosità. Hanno assaggiato, scoperto nuovi vini, ascoltato i racconti delle produttrici e delle sommelier, approfondito e conosciuto meglio le varie realtà enologiche pugliesi, gustato i finger food creati dallo chef di Torre Coccaro, tutto in un clima davvero rilassante e amichevole. E tra un assaggio e un altro hanno ammirato i progetti in mostra fermandosi non solo ad osservare le varie installazioni ma soprattutto interagendo con i giovani creativi che spiegavano loro come erano giunti a concepire la loro idea legata al vino.

Una serata conviviale dove il vino è stato non solo il protagonista ma soprattutto l’elemento di unione tra tre mondi: quello della vitivinicoltura al femminile, quello della progettualità e del design moderno, e quello dell’ospitalità di alto livello. Un equilibrio perfetto che ha certamente colpito gli ospiti della serata, visibilmente felici e entusiastici di aver partecipato.

Il legame tra il vino e il design è stato possibile grazie alla presenza di una realtà pugliese che si dedica da molti anni alla formazione di professionisti nei settori della Grafica Pubblicitaria e dell’Interior Design: IDEAcademy, il dipartimento creativo di SudFormazione srl di Bari. Questa Società di Formazione accreditata dalla Regione Puglia dal 2007 è impegnata nella realizzazione di iniziative per la formazione e l’aggiornamento professionale, culturale e sociale delle persone, delle aziende, dei lavoratori occupati e non, grazie a corsi formativi e tirocini. Due docenti del Corso Triennale di Design Creativo hanno approfondito vari aspetti legati al design, anche quello della comunicazione e della progettazione: Alessandra Corso e Martino Mastrovito, insieme ai Responsabili di IDEAcademy Nicola Minardi e Nicola Poli. I giovani allievi hanno raccontato durante la serata le loro opere e soprattutto l’entusiasmo con cui si sono dedicati ai loro disegni, trasformando le loro idee in prototipi unici e originali.

L’evento ha ricevuto il Patrocinio Gratuito di ADI Delegazione Puglia e Basilicata, l’Associazione per il Disegno Industriale fondata a Milano nel 1956 con lo scopo di contribuire allo sviluppo del disegno industriale come fenomeno culturale ed economico. Questo supporto di grande valore culturale ha anche suggellato una cooperazione con le Donne del Vino pugliesi per futuri progetti legati al design.

“La delegazione Puglia e Basilicata di ADI ha accettato con entusiasmo l’invito all’eventoDonne, Vino e Design - dichiara Martino Mastrovito, Responsabile Presidio ADI - Siamo certi che questo possa rappresentare solo la prima tappa di un percorso, per il raggiungimento di obiettivi comuni, nell’ambito della valorizzazione del nostro territorio e di alcuni dei suoi straordinari frutti, quali il vino e il sistema design, espressione concreta del nostro Made in Italy”. 

Le socie che hanno partecipato con i loro vini: Dalila e Emanuela Gianfreda - Antica Masseria Jorche, Mariangela Garofano - Antico Palmento, Lenka Niedobova - Apollonio, Marika Maggi - Cantina La Marchesa, Sonia Imperatore - Cantine Imperatore, Roberta D'Arpa - Cantine Paolo Leo, Sabrina Soloperto - Cantine Soloperto, Marianna Cardone - Cardone Vini, Alessandra Quarta - Claudio Quarta Vignaiolo, Renata Garofano - Garofano Vigneti e Cantine, Anna Gennari - Produttori di Manduria, Romina Leopardi - Tenute Rubino, Giusi Terribile - Terribile, Maria Teresa Basile e Marzia Varvaglione - Varvaglione Vigne & Vini, Francesca Bruni - Vetrère, Flora Saponari - VignaFlora. Le sommelier Rosa D'Agostino, Rosa Macchia, Lucia Leone, Maddalena Nuzzi e Natasha Zdravkovic; Francesca De Leonardis, Alessandra Barnaba, Francesca Distaso, Antonietta D'Onghia, Ilaria Oliva, Ilaria Donateo, Simona Giacobbi.

Evento con il patrocinio gratuito di ADI Delegazione Puglia e Basilicata, in collaborazione con Masseria Torre Coccaro, IDEAcademy (Italian Design Experience Academy) e Sudformazione srl.

 

Simona Giacobbi - Ufficio Stampa Le Donne del Vino - Puglia

 

Vai all'inizio della pagina