L’uva è il frutto della vite, più propriamente un'infruttescenza in quanto si presenta sotto forma di grappolo, ed è composto da un graspo (o raspo) e da numerosi acini (anche detti chicchi o bacche). Il colore degli acini può variare dal verde al giallo (uva bianca) fino al rosa e al viola o bluastro (uva nera), a seconda della varietà. Un grappolo di uva può pesare tra i 150 e 500 g. Viene utilizzata soprattutto per la produzione di vino ma anche come alimento salutare da portare a tavola tra agosto e fine ottobre.

La coltura dell'uva da tavola ha bisogno di un clima caldo-arido, con una piovosità intorno ai 600 mm/anno, per lo più concentrata nei mesi invernali-primaverili, e con delle temperature che raramente possano raggiungere livelli vicino lo 0 °C.

Nonostante gli aspetti salutari e la praticità di consumo di questo dolce e succoso alimento, la produzione di uva da tavola in Italia ha un trend decrescente sin dagli anni 80 del secolo scorso. Il nostro Paese rimane comunque tra i primi produttori di uva da tavola al mondo, dopo Cina e Turchia, seguita da Brasile e Cile: la produzione annua si attesta intorno ad un milione di tonnellate; resta in crescita l'export (45%), soprattutto verso la Germania e la Francia , mentre si attesta al 38% il consumo interno. La Puglia ha il primato nazionale per produzione di uva da tavola, con 600mila tonnellate (60% del totale), seguita dalla Sicilia (30%).

In Puglia, l'uva da tavola, coltivata spesso con il sistema a "tendone" ha il riconoscimento europeo di Indicazione Geografica Protetta. A Rutigliano e ad Adelfia, in provincia di Bari, a Grottaglie, in provincia di Taranto, e a Cisternino, in provincia di Brindisi, tra settembre e ottobre si tengono importanti e seguitissime sagre dedicate a questo dolce frutto.

Nel nostro Paese vantiamo una vasta gamma di varietà di uva da tavola, tra le quali la più diffusa ed apprezzata è proprio l'Italia, seguita da Vittoria e Regina, tutte a bacca chiara. Tra le varietà a bacca scura, le più diffuse sono Red Globe, Michele Palieri e Cardinal.

Ma veniamo alle proprietà benefiche dell'’uva.

100 grammi di uva fresca apportano circa 61 kcal.; l'acino d'uva è costituito dall' 80% circa di acqua e contiene più del 15% di zuccheri naturali (su tutti fruttosio e glucosio), facili da assimilare; ha un buon apporto di fibre (1,5%) e ha soltanto lo 0,1% di grassi; è ricco di sali minerali, in particolare potassio (192 mg/100g), ma anche, in quantità minori, ferro, fosforo, calcio, manganese, magnesio, iodio, silicio, cloro, arsenico; ha un buon apporto di vitamine A e del gruppo B, tra cui l'acido folico e C e di carotenoidi. I valori possono variare a seconda della varietà e della zona di produzione.

Grazie a questi valori nutrizionali è un alimento dissetante, energizzante e purificante, ma anche un naturale lassativo. Ovviamente, per la considerevole concentrazione zuccherina, è sconsigliata ai soggetti diabetici.

La buccia dell'uva è ricca di polifenoli, in particolare del rinomato resveratrolo, sostanza utile nella prevenzione dalle malattie cardiovascolari, poiché migliora la fluidità del sangue, diminuendo pertanto il rischio di eventuale aggregazione piastrinica. Inoltre, il resveratrolo dell'uva esercita proprietà antinfiammatorie ed ipocolesterolemizzanti. Gli antociani e i tannini sono alleati contro l'invecchiamento cutaneo, grazie alla loro azione antiossidante, contrastando i radicali liberi.

L'olio di vinaccioli, ricco di acidi grassi polinsaturi, ha un'azione lassativa e lubrificante ed ipocolesterolizzante.

Il succo d'uva, ottenuto dalla cottura e spremitura dell'uva, mantiene le caratteristiche organolettiche del frutto ed è indicato come anti-age.

L'uva passa o uva sultanina (ottenuta con l'essiccamento dei chicchi) ha proprietà antinfiammatorie, utili per chi soffre mal di gola, in special modo nei casi di bronchite e laringite.

In farmacia, esistono integratori a base d'uva che favoriscono la microcircolazione sanguigna.

L'uva viene utilizzata anche nella cosmetica: ridotta in purea, è possibile applicarla sulla pelle di viso e collo per beneficiare della sua azione astringente e rivitalizzante.

Non solo vino: Com'è straordinaria la vite!

(Fonti: www.my-personaltrainer.it, wikipedia.it, uvadatavola.com)

Vai all'inizio della pagina