Rispetto alla raccolta d’Italia e della Puglia

Analisi del Consorzio di Tutela

Una vendemmia in controtendenza per il Primitivo di Manduria: qualità mantenuta, quantità in diminuzione e tenuta dei prezzi.

A un mese e mezzo dalla fine della vendemmia nella zona del Primitivo di Manduria doc, pur non avendo ancora i dati definitivi, il Consorzio di Tutela traccia le prime conclusioni. 

“A differenza infatti dal resto d’Italia e della Puglia, la vendemmia 2018 per il Salento in generale, e in particolare per il Primitivo di Manduria ha mostrato una flessione quantitativa. – afferma Roberto Erario, Presidente del Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria - Nonostante un'annata difficile dovuta alle grandinate che hanno colpito solo alcune delle zone della nostra areale, la nostra doc rimane forte nel mercato con un valore crescente. Questo grazie anche ai produttori che hanno privilegiato le basse rese anche di fronte ai cali quantitativi. I mercati mondiali, quelli orientali in testa, amano i nostri vini e cominciano a pretendere certificazione di qualità e sostenibilità”. 

I primi dati sulla vinificazione per il Primitivo di Manduria confermano una diminuzione delle rese dal 70% al 55% per una maggior presenza di grappoli appassiti in vigna e i costi delle uve invariati rispetto alla precedente annata.

Gli assaggi in cantina evidenziano prodotti interessanti, con una buona forza acida e notevole corredo aromatico, e nonostante il maltempo, la vendemmia 2018 svela potenzialità inaspettate e, sostanzialmente, si conclude con un bilancio positivo.

Daniela Fabietti - Ufficio stampa Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria DOP e Docg

Il Due Mari WineFest, l'evento di riferimento del vino a Taranto, organizzato da Stefania Ressa, Andrea e Fabio Romandini e giunto alla IV edizione, inaugura la versione invernale nel prestigioso Castello Aragonese dal 22 al 25 novembre. Il Castello Aragonese rappresenta il simbolo della città di Taranto e per la prima volta apre le porte ad una fiera enogastronomica.

“L’obiettivo dell’edizione invernale è quello di rafforzare il brand ‘Due Mari WineFest’ nell’ottica di creare un appuntamento che tenda sempre più a professionalizzarsi – commentano gli organizzatori – tanto che la novità della WINTER EDITION è la giornata B2B, che si terrà la mattina del 24 novembre, quando l’evento è chiuso al pubblico. Sarà un momento di confronto interessante che coinvolgerà operatori del settore, ristoratori, giornalisti enogastronomici, food blogger, chef e distributori.”

Saranno 4 giorni intensi e ricchi di appuntamenti collaterali. Il Due Mari WineFest – WINTER EDITION non si esaurirà infatti nella degustazione di vini (non solo pugliesi ma provenienti da più parti d'Italia) e prodotti agroalimentari. Il Due Mari WineFest sarà piuttosto un vero e proprio percorso esperienziale, che toccherà i molteplici volti della cultura: da quello artistico con il live painting di Arianna Greco – la prima artista a lanciare in Italia l’arte enoica – alla mostra fotografica “Ruah” a cura di Paola Ressa e Martina Melchionno; quello cinematografico con il giornalista e critico cinematografico Guido Gentile con la conversasione “007 - Licenza di buona cucina”; la musica con la direzione artistica di Antonio Oliveti, che porterà sul palco del Due Mari gruppi non solo locali ma nazionali e internazionali; i cooking-show condotti dal resident chef del Due Mari WineFest, Lele Turi, insieme ad alcuni dei migliori chef pugliesi e italiani: Salvatore Avallone, Giuseppe Cannillo, Luigi Chirico, Gianvito Matarrese e Cosimo Russo.

Ogni serata, con la collaborazione dell’A.I.S. - Delegazione di Taranto (Associazione Italiana Sommelier), sarà scandita da masterclass, percorsi formativi aperti al pubblico e ad operatori di settore. Uno spazio sarà destinato, inoltre, a Francesco Gianfreda, ideatore del Wine Cocktail Experience e ai laboratori per i bambini ad accesso libero tenuti la domenica da Teresa Cavallo, operatrice didattica.

Non finisce qui: il venerdì e la domenica una delle sale del Castello Aragonese – con la direzione di Paolo Miola – ospiterà due cene esclusive a più mani, di cui una – quella del 25 novembre – al buio. Parte del ricavato andrà in beneficenza all’associazione S.I.M.BA. Onlus.

Insomma, dal 22 al 25 novembre tutti coloro che verranno al Castello Aragonese – oltre a godere delle bellezze di uno dei luoghi più attrattivi di Taranto e d'Italia (le visite al Castello, infatti, proseguiranno durante tutte le giornate) – potranno vivere un'esperienza a 360 gradi, in cui nulla sarà lasciato al caso. Gli organizzatori hanno pensato persino ad un allestimento ad hoc grazie alle opere di Bottega del Monaco, che abbelliranno le sale espositive, e alle composizioni floreali di Vivaio Edelweiss, che coloreranno piazza d'armi.

B2B DAY – Sabato 24 novembre

La mattina di sabato 24 novembre si terrà al Castello un incontro B2B, business to business, aperto agli operatori di settore.

Lo start è fissato alle ore 9.30 e si potrà accedere solo su invito accreditandosi tramite mail e scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. L’ingresso per gli operatori di settore accreditati è libero.

La giornata si aprirà con un dibattito sui nuovi scenari del mondo enogastronomico in Italia e all'estero, in cui interverranno: Leonardo Giangrande, presidente di Confcommercio Taranto, Rocky Malatesta, amministratore unico del Cesvir – Centro Economia e Sviluppo Italo Russo, Daniela Damiano, free lance export manager, WSET Educator, Vincenzo Picardi della Picardi Shipping srl, Salvatore Ambrosino, co-founder di Reddoak srls e Domenico Stazione, referente AIS Taranto.

In seguito allo speech di apertura, le aziende vitivinicole e agroalimentari del Due Mari WineFest – WINTER EDITION incontreranno ristoratori, chef, operatori del settore, giornalisti, wine&food blogger e distributori locali e nazionali.

Seguirà un cooking-show dimostrativo condotto dal resident chef del Due Mari WineFest, Lele Turi, con i prodotti delle aziende Derado e Bonduelle.

TICKET degustazioni – Due Mari WineFest WINTER EDITION

L’accesso al Castello Aragonese nei giorni dell’evento sarà libero.

Coloro che vorranno degustare i vini presenti potranno acquistare il kit di degustazione al costo di Euro 12,00 che comprende: calice, sacca e n.5 degustazioni.

I ticket sono disponibili sia online sulla piattaforma www.postoriservato.it, sia presso il Bar Veneto in via Veneto 46 a Taranto.

Per quanto riguarda il food, gli utenti potranno acquistare il ticket direttamente presso gli stand agroalimentari presenti.

Si ringraziano i Main Sponsor: Armata di Mare Tarantro, Nuovarredo, Franck Home Sonn, Medical Center Taranto, Claudio Gulli Ascensori.

Si ringraziano gli sponsor: Bonduelle, Derado, CGM Manufatti, Masseria Savoia Resort, La Barca ristorante, Bottega del Monaco, Ristorante Conte, GRC Distribuzione, Vivaio Edelweiss, Copyright stampe e design, The Garden, B&B Baja delle Sirene, Larocca Assicurazioni, Automondo Peugeot.

Si ringraziano le aziende vitivnicole: Feudo Croce, Cantine San Giorgio, Tenute Tocci, Enoteca Crudò, Marco Conati, Ongaresca, Piera Martellozzo, Varvaglione, Tenute Motolese, Masseria Croce Piccola, Pruvas, Masseria Cicella, Vinerie Palmieri, Casa Primis, Le radici del Tempo, Tenute Girolamo. Birrificio: Eclipse.

Si ringraziano le aziende agroalimentari: Masserie Amodio, Macellerie Mancrasso, L’angolo dei sapori, Rosina La Massaia Salentina, inMasseria, Orto Family, Bonbon et Chocolat.

Si ringraziano i Media Partner: Se dico Taranto, Mediabrand, Nunnari Grafiche, ig_Taranto, Cookin Puglia, EXTRA Magazine, Canale 85 e Antenna Sud.

Si ringrazia l'ANCE (Associazione Nazionale Costruttori Edili) per la copertura dell'impalcatura al Castello.

Il Due Mari WineFest gode del patrocinio del Comune di Taranto, Regione Puglia e Puglia Promozione. Si ringrazia, inoltre, il Comando Marittimo Sud.

Stefania Ressa - Resp. Organizzazione e Comunicazione

Scarica qui programma completo: https://istintoprimitivo.it/images/icagenda/files/programma-due-mari-wine-fest-winter-edition-2.pdf 

Felice Sgarra protagonista a Los Angeles del Gran Galà del Festival Cinema Italian Style, ospite del console generale Antonio Verde dal 12 al 18 novembre per la Terza settimana della Cucina italiana nel mondo, iniziativa del Ministero degli Affari Esteri e del MIPAAF per valorizzare le nostre eccellenze enogastronomiche all’estero.

 

COMUNICATO STAMPA DEL MINISTERO DEGLI ESTERI

LA DIETA MEDITERRANEA CONQUISTA HOLLYWOOD. LO CHEF STELLATO FELICE SGARRA TRA LE STAR DEL CINEMA OSPITE A LOS ANGELES DEL CONSOLE GENERALE ANTONIO VERDE DAL 12 AL 18 NOVEMBRE PER LA TERZA SETTIMANA DELLA CUCINA ITALIANA NEL MONDO, INIZIATIVA DEL MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI E DEL MIPAAF PER VALORIZZARE LE NOSTRE ECCELLENZE ENOGASTRONOMICHE ALL’ESTERO.

Le stelle di Hollywood sempre più affascinate dai prodotti italiani e dalla dieta mediterranea. Ormai giunta alla sua terza edizione, la Settimana della Cucina Italiana nel Mondo, iniziativa del Governo per la valorizzazione all’estero della cucina italiana di qualità, è divenuta a Los Angeles l’appuntamento più gustoso e atteso dell’anno. La Dieta Mediterranea, espressione di corretta nutrizione, stile di vita equilibrato e sostenibile per l’ambiente e per la salute, è il tema portante del denso programma che il Consolato Generale ospiterà dal 12 al 18 novembre con masterclass, workshop, mostre, demo, film, conferenze, e serate di gala per la diffusione dell’eccellenza agroalimentare italiana.

<<Assieme all’arte, alla storia e alla bellezza dei territori, l’apporto culturale dei prodotti tipici italiani di altissima qualità è tra i nostri patrimoni più significativi. Per tale motivo>>, ha dichiarato il Console Generale Antonio Verde <<la Settimana della Cucina nel Mondo è un’occasione preziosa per celebrare l’Italia e promuoverne l’immagine e lo stile di vita sano e sostenibile della Dieta Mediterranea che racchiude in sé i tratti distintivi della nostra identità >>. 

“La Settimana” è il risultato dell’impegno congiunto del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali per la diffusione e promozione all’estero dell’arte culinaria e dei prodotti di qualità italiani. A Los Angeles il fitto calendario delle iniziative in programma è stato coordinato dal Consolato Generale d’intesa con il Sistema Italia (Istituto di Cultura, ICE, ENIT e Camera di Commercio) e l’Accademia Italiana della Cucina. La cucina pugliese sarà quest’anno sotto i riflettori con i suoi ingredienti naturali e ricchi di gusto, tipici della Dieta Mediterranea, grazie ai menù realizzati appositamente dai ristoranti italiani a marchio “Q” non soltanto della California, ma anche di Arizona, Nevada e New Mexico.

A celebrazione poi del 150º anniversario della scomparsa di Gioachino Rossini, anche la musica sarà in primo piano con le più note pietanze che ispirarono il compositore pesarese, grande appassionato di cucina ed esperto gourmet.

L’impatto su Hollywood del Made in Italy è inoltre testimoniato dal sodalizio che si rinnova annualmente a LA tra la “Settimana” e “Cinema Italian Style”, il festival di Luce-Cinecittà che mette in scena il meglio della produzione cinematografica italiana contemporanea. In occasione della serata inaugurale della rassegna (13 novembre) per la presentazione ufficiale di Dogman di Matteo Garrone, il film italiano candidato agli Oscar 2019, il famoso chef stellato pugliese Felice Sgarra, collaborerà infatti alla creazione di un menu a tema con il noto chef Giuseppe Manco, dell’Hotel Mr. C. Ancora una volta la buona cucina, quella pugliese che unisce alle materie prime di qualità suggestioni provenienti da tutto il mondo, rappresenterà il punto d’incontro tra stelle del cinema e cucina stellata!

Tradizione e innovazione saranno inoltre protagonisti delle specialità che Sgarra preparerà in collaborazione con Obicà Restaurant e lo chef Simone Santopietro per il ricevimento organizzato dal Console Generale presso la propria Residenza. Vetrina di prestigio dei prodotti nazionali DOP, riserverà quest’anno uno spazio espositivo anche alle produzioni tipiche e agli itinerari culturali legati a Matera capitale europea della cultura 2019, alle “Colline del Prosecco di Conegliano-Valdobbiadene” a sostegno della candidatura a patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, e alla candidatura di Parma  a ospitare il 2019 UNESCO World Forum sulle industrie creative del cibo.

La “Settimana” aderisce all’iniziativa “Pasta Pesto Day” ( www.pastapestoday.it ) in segno di solidarietà e sostegno alla Liguria, a seguito della grave tragedia del Ponte Morandi che ha recentemente colpito Genova.

Il ricevimento sarà infine l’occasione per conferire l’onorificenza di Commendatore OSI all’imprenditore Piergiorgio Luciani per il suo impegno nella promozione economica, culturale ed a sostegno della nostra comunità.

Nella programmazione organizzata nel contesto della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo, si ricordano le seguenti iniziative organizzate e/o coordinate dal Consolato Generale d’Italia a Los Angeles:

EVENTI PREPARATORI

01.05.2018-31.05.2018 – Lancio delle destinazioni italiane ispirate alle tradizioni tipiche della Dieta Mediterranea in occasione della II Edizione del LA Food Bowl, il Festival Enogastronomico orientato alla sostenibilità in campo nutrizionale e alla lotta contro gli sprechi alimentari. Organizzato da LATimes in collaborazione con l’Agenzia Nazionale Italiana del Turismo (ENIT).

16.05.2018-20.05.2018 Night Markets – L’Italia raccontata in 5 minuti. Proiezione a 360º a promozione dei luoghi e dei sapori della nostra Penisola e in modo particolare della Puglia. Realizzato da ENIT.

11.07.2018 – Iniziative volte alla valorizzazione degli Itinerari Archeologici/Enogastronomici Campani presso l’Istituto Italiano di Cultura (IIC). Eventi promossi dal Consolato Generale d’Italia in collaborazione con ENIT, IIC, Italy-America Chamber of Commerce West (IACCW) e Regione Campania.

09/16/23.08.2018Rossini sotto le stelle – Proiezioni all'aperto di opere rossiniane e degustazione di specialità della cucina pesarese in occasione del 150º anniversario della morte del compositore. Promosso da IIC in collaborazione con il Rossini Opera Festival di Pesaro.

17.10/05.11.2018 Masterclass focalizzati sulla reinterpretazione visionaria della cultura enogastronica autentica italiana e dei nuovi connubi fra tradizione e tecnologia nelle produzioni enogastronomiche della Penisola e in particolare dell'area pugliese. Organizzati da IACCW all’International Culinary Center di Campbell e al San Diego Culinary Institute.

18.10.2018-21.10.2018 – Live demo culinarie e attività di wine education a sostegno della candidatura a patrimonio dell'umanità dell'UNESCO delle "Colline del Prosecco di Conegliano-Valdobbiadene" nell’ambito del WestEdge Design Fair al Barker Hangar di Santa Monica. Realizzato da IACCW in collaborazione con WestEdge Design Fair e Citibank. 

29.10.2018A Modern Taste of Italian Cinema – Conferenza del regista e critico cinematografico Valentino Misino incentrata sul cinema di Ferzan Ozpetek e le sue rappresentazioni della cucina pugliese. Promossa da Lingua Viva in collaborazione con IIC.

01.11.2018Classe di vino all’IIC dedicata ai vini italiani di alta qualità, tenuta dall’esperto sommelier Giammario Villa e incentrata sui migliori vini della produzione pugliese. Organizzata da IIC e Lingua Viva in collaborazione con Vinomatica.

07.11.2018 10th Anniversary Gala Dinner – Evento di sensibilizzazione sul tema della longevità in rapporto all'alimentazione sana ed equilibrata della Dieta Mediterranea con cerimonia di fundraising a sostegno dell'ISSNAF. Organizzato dall’Italian Scientists and Scholars in North America Foundation (ISSNAF) in collaborazione con il Consolato Generale d’Italia e IIC.

10.11.2018 Corso di cucina tenuto dalla chef e blogger Ale Gambini, autrice del noto libro di ricette “A Queen in the Kitchen”, dedicato a piatti tipici della tradizione pugliese. Organizzato da IIC e Lingua Viva.

EVENTI DELLA TERZA SETTIMANA DELLA CUCINA ITALIANA NEL MONDO

12.11.2018 Rossini, la Musica del Cibo – Evento celebrativo in occasione del 150º anniversario della morte di Rossini con menù a base di specialità care al compositore pesarese. Organizzato dall’Accademia della Cucina in collaborazione con il Consolato Generale d’Italia. 

12.11.2018A Modern Taste of Italian Cinema – Conferenza del regista e critico cinematografico Valentino Misino incentrata sulla figura di Matteo Garrone (regista di Dogman) e le sue rappresentazioni della cucina napoletana. Realizzata da Lingua Viva in collaborazione con IIC.

12.11.2018-16.11.2018 Tarallucci e Vino – La cucina della regione Puglia con i suoi sapori originali e ricchi di gusto. Menù tipici delle province di Bari, Brindisi, Foggia e Taranto. Organizzato da IACCW in collaborazione con il Consolato Generale d’Italia nei ristoranti italiani a marchio “Q” di California, Arizona, Nevada e New Mexico.

12.11.2018-18.11.2018Pasta Pesto Day – EatalyLA organizza una serie di iniziative di promozione del pesto ligure a sostegno della campagna di rilancio dell’immagine e dell’offerta culturale della città di Genova a seguito della tragedia del Ponte Morandi.

13.11.2018 Gala Cinema Italian Style – Ricevimento inaugurale del Festival con la partecipazione dello chef stellato Felice Sgarra e presentazione di specialità pugliesi e piatti tipici della Dieta Mediterranea. Organizzato da ICE-Agenzia in collaborazione con il Consolato Generale d’Italia.

14.11.2018Cinema Italian Style – In occasione dell’inaugurazione del Festival Cinema Italian Style, l’Istituto Italiano di Cultura e l’ENIT presentano percorsi culturali e culinari delle realtà territoriali e cinematografiche pugliesi.

15.11.2018 Aperitivo Gourmet – Ricette della tradizione pugliese. Finger food e stuzzichini accompagnati da una selezione pregiata di vini italiani e salentini. Evento realizzato da IACCW.

15.11.2018 Dreaming Apulia & Pasta al Pesto Day – Le stagioni in tavola raccontate attraverso le pietanze tipiche della regione Puglia e la tradizionale pasta al pesto ligure. Ad Obicà mare e terra si mescolano creando sapori inconfondibili che esaltano, senza alterarne il gusto, l'unicità delle materie prime impiegate. Iniziativa realizzata per il rilancio positivo della città di Genova a seguito della terribile tragedia del Ponte Morandi, organizzata dal Consolato Generale d’Italia in collaborazione con Obicà.

16.11.2018Cinema and Food: a feast for the eyes and palates – Il cinema e la cucina italiana s'incontrano a tavola celebrando i colori e i sapori della Dieta Mediterranea, simbolo dello stile di vita sano ed equilibrato proprio del "Vivere all'Italiana" (con particolare riguardo alle specialità tipiche della Puglia, della Liguria e della Basilicata). Presentazione di specialità enogastronomiche (Doc, Dop, Docg, con particolare riferimento ai piatti tipici pugliesi e al prosecco di Valdobbiadene) alla presenza dei protagonisti del Festival Cinema Italian Style e dei rappresentanti della Comunità, del mondo economico locale, del Corpo Consolare, della stampa, della cultura e della scienza. Evento realizzato grazie anche alla collaborazione di  Vini D’Aquino, Veneto Hills, Caffè Pasquini, The Truffle Hunter Umberto Ferri, e IEEM (International Event Exhibition Management).

17.11.2018Fiabe di Riso – Speciale laboratorio di cucina dedicato ai più piccoli, ispirato al volume Fiabe di Riso ed incentrato sugli alimenti chiave della cultura gastronomica italiana. Realizzato da IIC in collaborazione con Fondazione Italia.

Si ringraziano per la collaborazione: 

FELICE SGARRA – IL GUSTO DELLA SCOPERTA

Chef patron di Umami ad Andria (Puglia) dal 2011, una stella Michelin conquistata nel 2014 e riconfermata negli anni seguenti, Felice Sgarra è uno degli esponenti di maggior rilievo nel panorama internazionale della cucina italiana contemporanea.

Creatività e dedizione definiscono fin dagli esordi il suo stile innovativo formatosi al Reale di Niko Romito a Castel di Sangro (AQ) - presente nella guida a tre stelle Michelin fin dal 2004, e menzionato nella classifica dei 50 migliori ristoranti al mondo 2017.

Ancora giovanissimo Felice intraprende il suo viaggio tra le meraviglie italiane del gusto: al Cristallo, con Luigi Sforzellini a Cortina d'Ampezzo; in Piemonte con Grasso e Macchia a La Credenza; alla Locanda del Borgo Antico con Massimo Camia, etc.

Il mensile svedese Fool lo cita fra le personalità più importanti del settore gastronomico del Belpaese, e nel 2010 non manca di distinguersi fra i finalisti del Bocuse d'Or Europe a Ginevra per modernità e unicità di sapori.

Seguono il Premio Ferrarelle per la miglior ricetta di tradizione e, finalmente, l'apertura dell'Umami - ristorante d’autore, dove consuetudine ed innovazione si fondono nel clima d’eccellenza e autenticità dei territori dell’Andriese.

L’offerta gastronomica, l’ambiente raffinato e il servizio di qualità, costituiscono gli ingredienti di successo dell’Umami, che entra ufficialmente nella guida del Touring Club Italiano Alberghi e Ristoranti d’Italia 2015 e nel 2018 conferma la stella Michelin per il quinto anno consecutivo.

Ospite a La prova del cuoco (Rai1) nella stagione 2011/12, Felice celebra in seguito il successo delle sue creazioni anche a Identità Golose di Milano e al Culinaria di Roma.

Quale eccellente rappresentante della cucina italiana nel mondo, si dedica attualmente alla promozione delle specialità gastronomiche pugliesi anche all’estero (USA, Shanghai, Singapore, Taipei) unitamente ad una attività di formazione che svolge presso la Scuola Internazionale di Cucina (ALMA) e attraverso master class e seminari di settore. 

CONTESTO GENERALE DELLA SETTIMANA DELLA CUCINA ITALIANA NEL MONDO

La Settimana della Cucina Italiana giunge alla sua terza edizione con l’obiettivo di promuovere a livello internazionale le tradizioni culinarie ed enogastronomiche quali segni distintivi dell’identità e della cultura italiana.

La terza edizione avrà luogo negli Stati Uniti dal 12 al 18 Novembre 2018 all’insegna di: qualità, sostenibilità, cultura, sicurezza alimentare, educazione, identità, territorio e biodiversità.

A ciò si aggiunge l’opera di valorizzazione, anche a fini turistici, dei territori, degli itinerari dell’arte culinaria italiana, in modo particolare della Dieta Mediterranea, uno degli elementi che rende l’Italia il Paese più sano del mondo.

Fondamentali, altresì, le attività di presentazione e internazionalizzazione dell’offerta formativa italiana del settore, al fine di attrarre talenti dall’estero e fidelizzarli all’uso dei prodotti italiani di qualità.

Il progetto ѐ inserito nel contesto del “2018 Anno Del Cibo Italiano” promosso da MIPAAF e MIBACT, ed integra il Piano del Governo per la promozione straordinaria del Made in Italy, per potenziare la distribuzione e la presenza commerciale dei prodotti del vero agroalimentare italiano, nonché gli obiettivi del Piano Strategico del Turismo 2017-2022 volti a dare rilievo ai territori meno conosciuti all’estero.

Gli assi portanti della terza edizione sono:

  • Dieta Mediterranea, corretta nutrizione, educazione alimentare e stili di vita equilibrati
  • Promozione dei territori e degli itinerari enogastronomici
  • Eccellenze della regione Puglia
  • Tutela delle indicazioni geografiche e promozione dei vini di qualità
  • Tutela e valorizzazione dei prodotti a denominazione protetta e controllata unitamente ad iniziative di contrasto al fenomeno dell’Italian Sounding
  • Collaborazioni tra chef italiani e locali attraverso corsi di perfezionamento e masterclass
  • Sostegno alla candidatura del sito “le Colline del Prosecco a Valdobbiadene” a patrimonio UNESCO
  • Sostegno alla candidatura della città di Parma a ospitare nel 2019 l'UNESCO World Forum sulle industrie del cibo
  • Connessioni con le celebrazioni dei Centenari Rossiniani, in occasione del 150º anniversario della morte del compositore
  • Promozione del Pesto Ligure a sostegno della campagna di rilancio dell’immagine positiva della città di Genova a seguito della tragedia del Ponte Morandi

Il coordinamento della Settimana della Cucina è garantito dal Gruppo di lavoro, istituito dal Protocollo d’Intesa per la Valorizzazione all’Estero della Cucina Italiana di Alta Qualità e presieduto dalla Farnesina in stretta collaborazione con il MIPAAF. La Settimana è quindi organizzata attraverso un’azione di squadra che coinvolge tutti gli attori pubblici e privati che rappresentano la cucina italiana e l’Italia nel mondo: istituzioni (MISE, MIUR, MIBACT, Regioni), Agenzia ICE, ENIT, università, sistema camerale, associazioni di categoria, scuole di cucina, reti dei ristoranti italiani certificati e operatori del settore enogastronomico e del design.

Punto di riferimento per le oltre 1000 attività previste sono le 296 sedi Diplomatico-Consolari e degli Istituti Italiani di Cultura, che coordinano le iniziative dei vari partner per ottimizzare l’uso delle risorse, fare massa critica e garantirne la coerenza. Alcuni Paesi prioritari sono destinatari di azioni rafforzate di promozione e comunicazione: Stati Uniti, Canada, Brasile, Russia, Cina, Giappone, Emirati Arabi Uniti.

Seminari e conferenze, incontri con gli chef, degustazioni e cene, eventi di promozione commerciale, corsi di cucina, sono solo alcune delle attività previste. La cucina è raccontata anche attraverso iniziative di taglio culturale, come proiezioni di film e documentari legati al cibo, convegni, concerti, corsi di lingua, e mostre.

ospite del console generale Antonio Verde dal 12 al 18 novembre per la Terza settimana della Cucina italiana nel mondo, iniziativa del Ministero degli Affari Esteri e del MIPAAF per valorizzare le nostre eccellenze enogastronomiche all’estero.

www.esteri.it/mae/it/politica_estera/promozione-integrata-del-sistema/settimana-della-cucina-italiana - www.conslosangeles.esteri.it  - www.facebook.com/conslosangeles/ @ItalyinLA / @verde_cgla

Comunicati

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Vai all'inizio della pagina