Ricette

  • All
  • Antipasti
  • Dolci
  • PrimiPiatti
  • SecondiPiatti
  • Default
  • Title
  • Date
  • Random
  • Ingredienti per 4 persone: 330 gr. di fave secche, 700 gr. di cicoria selvatica, 2 spicchi d'aglio, 4 cucchiai d'olio
    Read More
    • Antipasti
  • Ingredienti per 4 persone: 150 gr.di caciocavallo, 12 fettine sottili di vitello, 12 fette di pancetta, 1 spicchio d'aglio, qualche
    Read More
    • SecondiPiatti
  • Ingredienti: per la pasta: 1 Kg di farina, 1 cucchiaio di sale fino, 6 cucchiai di olio d`oliva, 1 lievito
    Read More
    • Antipasti
load more hold SHIFT key to load all load all

Ingredienti: 400 gr. di tria, 300 gr. di ceci, 2 gambi di sedano, 3 foglie di alloro, 1 cipolla bianca, 1 spicchio d'aglio, 1 carota gialla, olio extravergine d'oliva, sale.

Preparazione: La sera prima lasciate a bagno i ceci con un pizzico di bicarbonato. Il giorno dopo, dopo averli sciacquati, fateli cuocere a fuoco lento in un pentola coperti completamente di acqua in cui avrete messo le foglie di alloro, i pomodorini, l'aglio e che avrete regolato di sale. Fate cuocere in abbondante acqua, in cui avrete aggiunto i gambi di sedano e regolato di sale, solo 300 grammi di tria: il resto della pasta, invece, dovete friggerla in olio fino a che diventa di color ambra, scolatela e quindi tenetela da parte. In un capiente tegame fate soffriggere della cipolla tritata finemente (attenti a non bruciarla, si deve solo imbiondire ), unite la pasta fritta, la pasta bollita che avrete appena scolato e la zuppa di ceci. Mescolate bene il tutto, attendete un paio di minuti e servite ben caldo. A piacere spolverate con del prezzemolo tritato o del peperoncino ed un filo d'olio a crudo.

Vino consigliato: Negroamaro del Salento.

Curiosità: La parola "trìa" deriva dalla parola araba "itrya" che significa pasta fritta o pasta secca; furono infatti gli Arabi per primi ad essiccare i cereali ed a friggerli in grasso animale per poter ottenere una lunga conservazione; metodo che consentiva di avere cereali nel corso dei lunghi viaggi nei deserti. La trìa del Salento identifica la tagliatella di farina e acqua senza uovo, larga 1,5 cm.

Vai all'inizio della pagina