Area di produzione: Comune di Faeto (FG) e zone limitrofe del Sub Appennino Dauno.

Descrizione: Il prosciutto di Faeto ha la tipica forma della coscia di suino, un colore rosso mattone con lardo roseo, un profumo marcato ed è molto saporito. Ogni forma pesa 12-13 kg.

Metodiche di lavorazione: Il prodotto ottenuto dal quarto posteriore del suino, viene lavorato manualmente e salato a secco e pressato con massi di pietra; segue stagionatura in locali freschi ed arieggiati e dotati di camino. Dopo 4 mesi i prosciutti vengono “sugnati”, cioè cosparsi di farina mista a strutto, pepe o peperoncino che determina una chiusura dei pori e impedisce il contatto diretto con le mosche.

Stagionatura: periodo non inferiore a 12 mesi, a più di 800 metri s.l.m.

Curiosità: ogni anno ad agosto presso il bosco comunale di Faeto si tiene la sagra del prosciutto.

Approfondimenti: leggi qui.

Vai all'inizio della pagina