Area di produzione: in provincia di Taranto nei comuni di Avetrana, Carosino, Faggiano, Fragagnano, Leporano, Lizzano, Manduria, Maruggio, Monteparano, Pulsano, Roccaforzata, San Giorgio Jonico, San Marzano di San Giuseppe, Sava, Torricella, la frazione di Talsano e le isole amministrative del comune di Taranto, incluse nei territori di Fragagnano e Lizzano; in provincia di Brindisi nei comuni di Erchie, Oria e Torre Santa Susanna.

Composizione ampelografica: primitivo min. 85%, possono concorrere da sole o congiuntamente, vitigni a bacca nera non aromatici, idonei alla coltivazione nelle province di Taranto e Brindisi, fino a un massimo del 15%.

Norme per la viticoltura:

  • Coltivazione: ad alberello o a controspalliera, quest'ultimo con potatura a Guyot
  • Resa massima per ettaro: 9 tonnellate
  • Titolo alcolometrico volumico naturale minimo: 13%

Tipologie: 

  • Primitivo di Manduria
  • Primitivo di Manduria Riserva

Caratteristiche organolettiche:

  • Primitivo di Manduria: Colore: rubino intenso, con sfumature violacee se giovane, tendente al granato con l'invecchiamento; Odore: abbastanza intenso, caratteristico, fruttato (prugna, more, ribes, carruba); Sapore: pieno, caldo, dal secco all'abboccato. Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 13,5 % vol.; Acidità totale minima: 5 g/l; Estratto non riduttore: 26 g/l; Residuo zuccherino massimo 18 g/l.
  • Primitivo di Manduria Riserva: Colore: rosso intenso con sfumature tendenti al granato; Odore: ampio, complesso, talvolta con sentore di prugna; Sapore: dal secco all’abboccato, di corpo, vellutato; Titolo alcolometrico volumico totale minimo: 14 % vol.; Acidità totale minima: 5 g/l; Estratto non riduttore minimo: 26 g/l; Residuo zuccherino massimo 18 g/l.


Epoca migliore per il consumo: 2 - 3 anni dalla vendemmia, 3 - 5 anni per la versione riserva.

Temperatura di servizio consigliata: 16 - 18°C.

Abbinamenti consigliati: Lasagne al forno, pastasciutte con ragù di carne, carne al fornello, formaggi stagionati.

Produttori (e prodotti) eccellenti: Accademia dei Racemi (Dunico, Felline), Azienda Pesare ('Ntoniu), Cantolio (14°), Consorzio Produttori Vini (Sonetto, Elegia), Agricola Pliniana (Due Mari), Feudi di San Marzano (Sessant'anni), Gianfranco Fino (Es), Morella (la Signora, Old Vines), Soloperto (Patriarca, Centofuochi), Tenuta Zicari (Calabrigo, Patruale), Vigne & Vini (Papale), Vinicola Savese Pichierri (Tradizione del nonno).

Riferimenti normativi: D.O.C. dal 1974 con D.P.R. 30 ottobre 1974, modificato con D.M. 23/02/2011, pubblicato su G.U. n.55 dell'8/3/2011.

Note: Dal 2011 la versione "Dolce Naturale" è trasformata in D.O.C.G. (vedi)

Vai all'inizio della pagina