Area di produzione: territorio di Acquaviva delle Fonti , in provincia di Bari.

Descrizione: Rinomata per la sua dolcezza, la cipolla di Acquaviva è riconoscibile anche per la tipica forma appiattita: un grosso disco dello spessore di 2-3 centimetri, larga fino ad una spanna, e con un peso di circa 500 grammi. Il suo colore sta tra il rosso carminio e il violaceo e si schiarisce, verso l'interno, sino a divenire completamente bianca. La coltivazione avviene nel rispetto della tradizione antica e in modo del tutto naturale. E' seminata in settembre, a luna calante, e raccolta dai primi giorni di luglio sino ad agosto.

Curiosità: La prima domenica di ottobre la cipolla rossa è protagonista di una festa (organizzata dalla Pro Loco di Acquaviva) che attira curiosi e golosi da tutta la regione, in questa occasione si possono apprezzare i “rustici", focacce di pasta di pane, ripiene di cipolle rosse e ricotta forte. E' un presidio slow food.

Vai all'inizio della pagina