Area di produzione: Provincia di Lecce

Descrizione prodotto: Dolce monoporzione dalla tipica forma a cupoletta, composto da pasta savoiardo, farcito con crema e glassato con zucchero fondente bianco. Può essere addobbata con la classica ciliegina.

Metodiche di lavorazione: vedi ricetta

Curiosità: Le bocche di dama sono simili alle "Minni di Vergine" siciliane, ma meno elaborate. Hanno origine antichissima, probabilmente legate alla devozione per Sant'Agata, patrona di Catania. Nel Salento, erano diffuse nelle famiglie più agiate ed erano presenti nei veglioni di Carnevale e nei buffet. Hanno la capacità di coniugare squisitezza alla genuinità, in quanto non poseggono agenti lievitanti e grassi saturi nell'impasto (fonte: Fondazione Terra d'Otranto).

Vai all'inizio della pagina