"E' vero siamo molto ovvi. Ovvi nel cercare la qualità enologica pugliese, ovvi nello scegliere una location unica al mondo per far degustare le migliori cantine pugliesi e far ascoltare il miglior sound autoprodotto. Siamo ovvi nello scegliere le migliori terrazze e i migliori tecnici per i nostri laboratori del gusto. Siamo ovvi nel farci accompagnare solo grandi partner. Siamo ovvi nello scegliere i migliori chef della regione che reinterpretano la nostra cucina tradizionale in versione street food. Si è vero siamo ovvi e standard... ma a noi di Vino è... Musica‬ piace così..."  sono le parole di Ida De Carolis, presidente di Intersezioni, che sintetizza il successo della kermesse pugliese.

Forse qualche invidioso ne auspicava la crisi, come succede nell'immaginario collettivo alle coppie che raggiungono il 7° anno di matrimonio. Ma "Vino è... Musica" non solo non ne risente, ma va ancora più forte, grazie alla tenacia ed alla ricerca di perfezione (ma la perfezione non è di questo mondo, per fortuna) dei ragazzi dell'Associazione Intersezioni e del Qibli di Grottaglie. Alla faccia di tutti gli invidiosi, il sottoscritto non può che essere orgoglioso di aver preso parte per il quarto anno consecutivo alla giuria popolare (leggii quiqui e qui i commenti delle passate edizioni). Questa volta però lascio spazio a loro, ai ragazzi nel parlare della loro creatura, con il commento che riporto fedelmente qui sotto, non senza prima ringraziarli tutti.

Buona lettura da Paolo Bargelloni.

Sarà un commento lungo rappresentato da una foto che racchiude a pieno il nostro modo di essere: semplici, instancabili, propositivi, pronti a risolvere qualunque problema, con un naturale senso della collaborazione e, visto che ce lo dicono gli altri, molto professionali.

 

I primi a meritare i nostri ringraziamenti sono gli instancabili ragazzi del nostro staff che, nonostante la stanchezza per le innumerevoli ore di lavoro alle spalle, e qualche ora di sonno per notte, non hanno mai risparmiato un sorriso a tutti, espositori e visitatori. E per questo modo di essere si sono meritati, in campo, in prima persona i lusinghieri apprezzamenti di tutti gli espositori. "... Un’organizzazione che non ha nulla da invidiare alle manifestazioni internazionali più importanti...” - ha dichiarato l’amministratore di una delle cantine partecipanti all'evento. Bravi tutti! I veterani, divenuti oramai a pieno titolo coordinatori dei propri gruppi di lavoro, e i giovanissimi che ci permettono di essere fieri di una generazione che contraddice i soliti luoghi comuni sui giovani.

Un evento dall'organizzazione complessa che inizia tanto tempo prima della 2 giorni aperta al pubblico e da quella dedicata al premio enologico. Tante attività che solo pochissimi hanno la fortuna di poter apprezzare. Le degustazioni di vino on the road, lo street food, tutti i laboratori del gusto, i concerti, gli itinerari artistici…

Un ringraziamento speciale alla nostra amica Valentina De Palma, direttore artistico dello street food di questa edizione. E non solo, creativa e chef della cena della giuria popolare del IV premio enologico VINO è…Musica, dell’apericena con tutti i produttori vitivinicoli, della cena en plein air in abbinamento ai vini del laboratorio di degustazione AIS e artefice del piatto in versione street food “Melanzana Imam” . Una settimana intensa di preparazioni vissuta nella cucina del preziosissimo Sante D'oronzo, patron dello splendido Relais delle ceramiche che quest’anno ha ospitato i lavori del IV premio enologico VINO è…Musica e ha permesso di far diventare, per questa edizione, Grottaglie e il suo quartiere delle ceramiche, il focus di tutte le attività della rassegna.

E proprio lo street food, quest’anno, è stato il vero protagonista dei percorsi on the road. Piatti originali, realizzati e preparati per vino è musica dalle mani di importanti chef e da associazioni culinarie del territorio. Piatti che hanno accompagnato degnamente le oltre 150 etichette di vino in degustazione nei percorsi on the road. Grazie allora a Rocco Violante, Francesca Maselli, Salvatore Amato, Anna Donatelli, Fernando Leo, Elisa Negro, Associazione BBQ4All Chapters Puglia.

E poi il principe delle degustazioni, il vino autoctono pugliese di 42 produttori vitivinicoli dalla Daunia al Salento.

A tutte le eccellenze di Puglia che accompagnano il vino nei laboratori del gusto inMasseria, Caseificio Contento, Salumificio Santoro.

A Vito Lisco e alle sue birre artigianali Birrificio Svevo . 

Un altro importante amico e professionista, dai grandi riconoscimenti internazionali, ma che condivide con noi quella grande umiltà che solo i grandi sono capaci di avere è Enzo Scivetti. Presidente della edizione numero 4 del premio enologico "Vino è... musica" che così ha parlato dei vini in concorso: «Tutti vini corretti e di grande levatura. Qualità che in qualsiasi concorso internazionale avrebbe fatto guadagnare alla stragrande maggioranza di queste etichette come minimo la “gran menzione”». Grazie a lui e a Onav Puglia per i 2 laboratori, vini dolci e bollicine, organizzati nella 2 giorni.

E grazie a tutta la giuria tecnica nazionale Gaia Muci, Domenico Stanzione, Antonio V. Gelormini, Benedetto Lorusso e internazionale Benoît Roumet e Juli Roumet. E ai coach della giuria popolare Pino De Luca, Rudy Lazzaro, Paolo Bargelloni e a tutti i winelovers che si sono impegnati in questa importante esperienza.

Grazie ancora a tutti i relatori e sommelier Sommelier Ais Taranto e agli amici di Slowine Puglia per la realizzazione degli interessantissimi laboratori di degustazione. Francesco Muci, Giuseppe Barretta.

Laboratori di degustazione che sono andati in scena grazie alla preziosa collaborazione di alcuni ceramisti che hanno messo a disposizione i propri spazi, Ceramica Ciro Bonfrate di Eligio Bonfrate, Terrazza Nardina, Casa Vestita, Ceramiche Artistiche Pinca, Pietro Caretta, Stella Caretta .

E grazie anche a tutti gli altri artigiani che prolungando gli orari di apertura hanno dato la possibilità a migliaia di visitatori di apprezzare uno dei prodotti che rappresenta al meglio la nostra Grottaglie, la ceramica artistica.

Un’edizione partita sfavorita dall'assenza di appoggi pubblici, che in questi casi dovrebbero essere naturali, soprattutto in una provincia abbandonata a se stessa quale è Taranto. Gli organizzatori però non si sono fermati né di fronte alla decisione di realizzare questa edizione né, tanto meno, di abbassarne la qualità.

Più o meno grandi e piccole realtà del territorio si sono mosse affinché la VII edizione di VINO è…Musica potesse andare in scena.

E per questo dobbiamo ringraziare Eurovita, BCC San Marzano, Magrì Arreda S.r.l., Teleperformance Italia, Saluber Disinfestazioni, Solito Bimbi, Bonfrate Srl, IGEA Diagnostica, La Piccola Rudie, Claudia Costone, Vantage Grottaglie, Tipografia di Quaranta Maria, Proshop Grottaglie, Eredita' Centro Sportivo, Erboristeria Erbasol, Annamaria D'Elia, LA Madonnina Parafarmacia, Novafer.

E poi i nostri amici partner, sempre disponibili e pronti in ogni momento, Nogema srl, Alessandra Bonfrate, Gianluca Blasi, Daniele Guietti, Centoni, la piccola tipografia.

Il tutto è stato condito ed accompagnato dalla migliore musica autroprodotta di Puglia Selfbar, Leitmotiv, Le3corde, Vito Red Vivo Rossini, Laperrone, Merifiore, HEIDI for President, La Chirurgia Etica. Grazie anche ai progetti nati per l'occasione: Drumm'in'three e l'accolita de_gustatori Antonio Piergianni, Ciro Piergianni, Piero Baccaro, Albert Ino.

Ovviamente, al nostro infaticabile Roberto Cifarelli e co e agli uomini di Idealegno. A tutti quelli che hanno messo a disposizione i loro spazi per rendere la vita più semplice ai nostri infaticabili ragazzi dello staff Antonello Motolese, Lucia Patronelli.

Grazie a Donato Ottaviano e misterghiaccio per aver dato refrigerio alle nostre attività.

Grazie, inoltre, ai ragazzi di Sistema Museo per la promozione e per il sostegno materiale. Ai ragazzi della Associazione Turistica Pro Loco Grottaglie per le operazioni di sensibilizzazione alla raccolta differenziata. Alla Fondazione Festa delle Trombe Franco Pietro con cui è iniziata una bellissima collaborazione e ai nostro cari Mimmo e Carmelo Vestita della Bottega Vestita per il premio realizzato quest’anno e alla moglie Maria per la pazienza e la disponibilità immensa.

Grazie al nostro ufficio stampa e mental coach Maristella Bagiolini con la quale già da vari anni condividiamo grandi ed impegnativi progetti di promozione territoriale. Ai ragazzi di Omeganews di Bonfrate Vincenzo, ai nostri angeli di HD MEDIA Gigi Piepoli e Stefano Spinelli e ai fotografi Gessica Caramia e Carletto. Un ringraziamento speciale per aver condiviso i suoi scatti va al gentilissimo Enrico Martina .

Infine, alle due persone più importanti del nostro grande staff: Franca, Cosimo De Carolis e alla “cariola” scomparsa.

Buone vacanze a tutti, godetevi il relax delle ferie estive e noi, se ci vorrete ancora, ci vedremo l'anno prossimo in una versione completamente nuova che vi sveleremo strada facendo... Ancora grazie a tutti!

Vino è... Musica.

 

Leggi qui i nomi dei vincitori del concorso "Vino è... Musica"

Vai all'inizio della pagina